Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

ONU: sono 3.023 i civili morti nel conflitto nel Donbass

© REUTERS / Denis BalibouseONU
ONU - Sputnik Italia
Seguici su
La missione di monitoraggio dei diritti umani delle Nazioni Unite in Ucraina ha registrato la morte di 3.023 civili dall'inizio del conflitto nel Donbass. Lo ha dichiarato oggi il presidente della missione Fiona Frazer.

"Durante il periodo di conflitto, dal 14 aprile 2014 al 15 maggio 2018, abbiamo registrato la morte di 3.023 civili, mentre altri 7-9 mila sono rimasti feriti", ha detto la Frazer in una conferenza stampa.

Secondo quanto da lei dichiarato, il numero di vittime civili nel periodo dal 16 febbraio al 15 maggio 2018 è aumentato rispetto ai tre mesi precedenti. Durante questo periodo, 19 civili sono stati uccisi, altri 62 sono rimasti feriti. La Frazer ha aggiunto che, secondo i dati preliminari, il numero di vittime per giugno rimarrà elevato.

Ella ha osservato che la principale causa della morte dei civili sono i bombardamenti con armi pesanti.

Nell'aprile 2014 le autorità ucraine hanno lanciato un'operazione militare contro le repubbliche separatiste del Donbass. La questione della risoluzione della situazione nel Donbass viene discussa, in particolare, durante gli incontri a Minsk del gruppo di contatto, che dal settembre 2014 ha già adottato tre documenti che regolano le misure per ridurre il conflitto. Tuttavia, dopo gli accordi di armistizio tra le parti in conflitto, gli scontri non si sono interrotti.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала