Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Russia, Chiesa ortodossa contro la tecnologia per creare un "nuovo uomo"

CC0 / Pixabay / Artificial intelligence
Artificial intelligence - Sputnik Italia
Seguici su
Le nuove tecnologie utilizzate per creare un "uomo nuovo" possono diventare uno strumento di abuso della libertà dell'individuo. Lo ha dichiarato il portavoce della Chiesa ortodossa russa Vladimir Legoyda.

"La Chiesa ha sempre difeso l'inviolabilità della dignità umana, che non può essere messa in discussione con l'uso dell'ingegneria genetica, la clonazione, la cyborgizzazione e altre tecnologie. L'umanità non può creare un uomo nuovo, e i tentativi di farlo con mezzi diversi in tempi diversi non ha portato altro che sofferenza", ha detto Legoyda.

Egli ha spiegato che la Chiesa non è contraria alla scienza e alla tecnologia in generale, ma condanna quelle tecniche che pretendono di migliorare l'uomo.

"Non possiamo permettere che diventino uno strumento di violenza contro la libertà umana", ha affermato.

Le dichiarazioni di Legoyda sono indirizzate soprattutto contro la relazione, redatta da un gruppo di esperti russi, dal titolo "Dopo l'uomo. L'ideologia e la propaganda transumanista nel mondo moderno".    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала