Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Rivista rivela il punto debole degli USA

Seguici su
Gli Stati Uniti sono più vulnerabili come mai in passato alle minacce provenienti da Russia, Cina e Corea del Nord, scrive The National Interest.

La pubblicazione cita il commento dell'esperto americano David T. Pyne, secondo cui gli Stati Uniti non riusciranno a rispondere ai possibili attacchi di questi Paesi in caso di conflitto militare.

Si osserva che la Corea del Nord dispone di decine di testate nucleari. Nell'ultimo anno Pyongyang ha sviluppato la tecnologia per la loro installazione su vari tipi di missili balistici intercontinentali.

Secondo l'esperto, allo stesso tempo Washington non è difesa contro la potenziale minaccia di Mosca. Secondo le sue stime, l'arsenale russo di armi nucleari è molto più grande di quello americano.

Nell'articolo si rileva inoltre che la Russia ha pianificato di costruire città sotterranee e centri di comando in caso di un conflitto nucleare. Da lì la leadership politica e militare della Russia potrebbe condurre e vincere una guerra con gli Stati Uniti.

L'autore dell'articolo ritiene inoltre che la Russia sia nelle condizioni di abbattere la maggior parte dei missili americani.

Inoltre gli Stati Uniti restano indifesi anche dalla Cina. I tunnel sotterranei cinesi sono in grado di ospitare centinaia di missili balistici mobili dotati di testate nucleari. Si osserva che il loro numero è molto maggiore rispetto all'arsenale statunitense.

Riassumendo l'analista sottolinea che Washington non è mai stata così indifesa di fronte alle minacce esterne. A suo avviso le autorità statunitensi dovrebbero aumentare il potenziale nucleare del Paese e rinunciare all'attuazione di START III.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала