Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

The Hill: McCain critica dichiarazione di Trump di reintrodurre la Russia nel G8

© AP Photo / Ralph FresoIn this May 30, 2016, photo, Sen. John McCain, R-Ariz, speaks during a Phoenix Memorial Day Ceremony at the National Memorial Cemetery of Arizona in Phoenix.
In this May 30, 2016, photo, Sen. John McCain, R-Ariz, speaks during a Phoenix Memorial Day Ceremony at the National Memorial Cemetery of Arizona in Phoenix. - Sputnik Italia
Seguici su
Il senatore statunitense John McCain, il GOP ha duramente criticato la richiesta del presidente Donald Trump di reintrodurre la Russia nel G8, scrive The HIll. Secondo McCain, questa è "la strada giusta per indebolire la leadership americana nel mondo".

Il Senatore del Partito Repubblicano John McCain ha criticato duramente Donald Trump per il suo appello di reintrodurre la Russia nel G8, definendo tale azione "la strada giusta per l'indebolimento della leadership americana", scrive The Hill.

Il quotidiano osserva che McCain si è opposto all'approccio di Trump con la Russia con le sue tattiche negoziali su questioni commerciali in relazione ai più stretti alleati degli Usa, come il Canada, il Messico e l'Unione Europea.

"Il presidente inspiegabilmente tratta i nostri avversari con rispetto e onore, cosa che andrebbe riservata ai nostri più stretti alleati. I paesi che condividono i nostri valori e si sono sacrificati insieme con noi per decenni sono stati disprezzati" ha detto McCain.

Il giornale americano ricorda che la Russia è stata espulso dal G9 nel 2014 a causa "dell'annessione" della Crimea. Allo stesso tempo, McCain è stato tra i primi al Congresso degli Stati Uniti ha sostenere l'esclusione della Russia dai ranghi del G8. Anche dopo le vicende della guerra in Cecenia.

French President Emmanuel Macron walks back to his office after a meeting with guests at the Elysee Palace in Paris, France, August 31, 2017 - Sputnik Italia
Macron ha minacciato di firmare un accordo al vertice del G7 senza Trump

"Perché facciamo un summit senza la Russia? Sta a loro decidere, naturalmente, ma la Russia dovrebbe partecipare al vertice. Che vi piaccia o no, anche se può sembrare politicamente scorretto, tra le nostre mani abbiamo il destino del mondo" cita The Hill la dichiarazione di Trump prima della visita del presidente in Canada per incontrare gli altri leader del G8.

La proposta di Trump è stata criticata sia dai membri del Partito Repubblicano sia dai rappresentanti dei Democratici.

"Putin non è nostro amico, e non è un amico del presidente. È un delinquente, caratterizzato da un aggressione di stile sovietica, che vuole condurre una guerra segreta contro gli Stati Uniti, ed i nostri leader devono comportarsi di conseguenza" ha commentato la dichiarazione di Trump il repubblicano Benjamin Sass.

"Il presidente Trump rende la nostra politica estera una barzelletta internazionale, causando danni a lungo termine per il nostro paese, senza alcun motivo" The Hill cita le parole del leader democratico al Senato, Charles Schumer.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала