Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Media: esperti non credono ai test Su-57 in Siria

Seguici su
Gli esperti trattano con scetticismo le dichiarazioni di Mosca sui test dei nuovi caccia di quinta generazione Su-57 in Siria. Lo scrive The Daily Beast.

Lo scorso 25 maggio il ministro russo della Difesa Sergei Shoigu ha parlato del test di un nuovo missile da crociera in Siria nel mese di febbraio. Tuttavia la pubblicazione mette in discussione queste affermazioni, sostenendo che la Russia ha deciso di mostrare il Su-57 in un momento in cui le prospettive per la loro produzione di massa sono in calo.

Dal 2010, data del primo test di volo, sono stati prodotti sette caccia Su-57 destinati al collaudo che, secondo la pubblicazione, sarà molto lungo.Neppure il comando centrale delle Forze Armate statunitensi, che controlla le operazioni aeree degli Stati Uniti e dei loro alleati in Medio Oriente, e che segue da vicino gli aerei russi nella regione, ha preso seriamente in considerazione i test del Su-57 di febbraio.

"La presenza di nuovi aerei russi nella regione non influisce sulle operazioni della coalizione e non crediamo che rappresentino una minaccia per gli aerei della coalizione", ha detto il portavoce dell'aviazione statunitense.

Pure l'esperto di aerei militari russi, Tom Cooper, ha affrontato con scetticismo la dichiarazione del ministro russo sui test dei caccia Su-57 in Siria.

"Sarebbe troppo rischioso testare un nuovo missile da crociera in Siria. E se il missile si perdesse? Se cadesse in Turchia? O in Libano? O in Israele?" si chiede Cooper.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала