Ucraina accusa Russia di sviluppare armi chimiche per “guerra ibrida”

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaLa bandiera ucraina
La bandiera ucraina - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
L’Ucraina afferma di aver avviato un indagine “sullo sviluppo di armi chimiche e biologiche di distruzione di massa”. Lo ha dichiarato a Varsavia la presidente della delegazione permanente dell’Ucraina presso l’assemblea della NATO Irina Fritz, riporta Ukrinform.

Secondo l'Ucraina, da almeno tre anni la Russia sta conducendo ricerche sui virus della febbre emorragica, in particolare su Ebola e Marburg, dando via a tentativi di sviluppare vaccini. In effetti, ha sottolineato Fritz, si tratta di tornare agli sviluppi sovietici la combinazione di Ebola con il virus del vaiolo.

Inoltre, ha aggiunto, altre istituzioni di ricerca stanno attivamente conducendo ricerche che indicano lo sviluppo di nuovi agenti bellici con le proprietà dei gas nervini.

Secondo lei, le armi sviluppate "possono essere utilizzate dalla Russia nel quadro di azioni ibride contro alcuni paesi" non solo contro l'Ucraina, ma anche dove Mosca ha i propri interessi.

La bandiera ucraina - Sputnik Italia
Ucraina svela il metodo per “annientare la Russia”

Il corrispondente rapporto la Fritz prometteva di prevedere l'eventuale inclusione di queste disposizioni nella "relazione speciale sul contrasto alle minacce ibride alla Russia".

L'ambasciatrice ucraina non ha fornito alcuna prova di queste accuse, riferendosi solo all'analisi degli appalti pubblici, nonché alle attività scientifiche delle istituzioni del Ministero della Difesa della Russia.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала