A Mosca sicuri, l'uscita degli USA da accordo nucleare un passo verso la guerra con l'Iran

© AP Photo / Evan VucciDonald Trump
Donald Trump - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il senatore russo Alexey Pushkov ha definito il ritiro degli Stati Uniti dall'accordo nucleare come un passo del presidente degli Stati Uniti Donald Trump per la guerra con l'Iran.

Trump ha annunciato ieri che gli Stati Uniti escono dall'accordo con l'Iran sul programma nucleare. L'accordo era stato raggiunto dai "sei" mediatori internazionali (Russia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Cina, Francia, Germania) nel 2015. L'inquilino della Casa Bianca ha inoltre annunciato il ripristino di tutte le sanzioni, la cui azione era stata sospesa a seguito dell'accordo raggiunto.

"Trump ha mostrato tanta fretta nell'uscire dall'accordo con l'Iran, come se volesse il più presto possibile iniziare una guerra contro di esso. Ogni presidente degli Stati Uniti degli ultimi 20 anni ha avuto la sua guerra, Bush ne ha avute persino due. Trump ha ripreso la linea di Bush nei confronti dell'Iran. Ha fatto un passo verso la "sua" guerra", ha twittato Pushkov.

​L'Iran ed i "sei" mediatori internazionali (Russia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Cina, Francia, Germania) nel 2015, durante la presidenza negli Stati Uniti di Barack Obama, avevano raggiunto un accordo storico sulla risoluzione del problema annoso del programma nucleare iraniano: è stato adottato il piano congiunto d'azione globale, la cui attuazione toglie le sanzioni economiche e finanziarie contro l'Iran del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, degli Stati Uniti e dell'Unione Europea.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала