Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Assistente Khamenei: gli USA trasferiscono i militanti dell’ISIS in Afghanistan

© AP Photo / FileMilitanti del Daesh
Militanti del Daesh - Sputnik Italia
Seguici su
Il generale Yahya Rahim Safavi, assistente del leader supremo iraniano, l'Ayatollah Ali Khamenei, ha affermato che gli Stati Uniti stanno trasferendo in Afghanistan i militanti dell’ISIS. Lo riporta l'agenzia Tasnim.

"Le autorità americane hanno ammesso la creazione dell'ISIS, e oggi abbiamo le prove che stanno trasferendo l'ISIS in Afghanistan", ha detto Safavi. 

Secondo lui, gli Stati Uniti stanno distruggendo l'intera regione e la presenza di questo paese in Medio Oriente non è sicura. 

"Se oggi Trump solleva questioni circa l'accordo sul nucleare iraniano è a causa delle battute d'arresto che ha subito in Iran. Gli americani sono costretti a lasciare la Siria e ritirarsi dall'Asia occidentale, e non possono farcela con il grande popolo dell'Iran", ha aggiunto Safavi. 

In precedenza, il capo dello Stato Maggiore iraniano Mohammad Bakeri aveva esternato i suoi sospetti circa il piano degli USA di trasferire i militanti dell'ISIS in Afghanistan. Anche l'ex ministro della Difesa iraniano, Ahmad Vahidi, aveva asserito che "le forze occidentali" dopo la sconfitta dell'ISIS in Siria e in Iraq avrebbero trasferito i militanti di questa organizzazione in Afghanistan e Asia centrale.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала