In Estonia al via le più grandi esercitazioni militari della storia nazionale

© REUTERS / Ints KalninsEstonian soldiers take part in NATO military exercise Hedgehog 2015 at the Tapa training range in Estonia May 12, 2015
Estonian soldiers take part in NATO military exercise Hedgehog 2015 at the Tapa training range in Estonia May 12, 2015 - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Le più grandi esercitazioni militari nella storia dall'ottenimento dell'indipendenza dell'Estonia Siil-2018 cominciano oggi, ha comunicato il quartier generale delle forze di difesa del Paese baltico.

Le manovre si svolgeranno dal 2 al 14 maggio e vedranno la partecipazione di oltre 15mila soldati, dei membri del gruppo paramilitare estone "Kaiseliit", di riservisti, agenti di polizia, soccorritori ed alleati della NATO e partner provenienti da 15 Paesi: Gran Bretagna, USA, Danimarca, Germania, Polonia, Francia, Lettonia, Lituania, Belgio, Canada, Finlandia, Svezia, Georgia, Ucraina e Irlanda. I militari stranieri coinvolti saranno circa 2mila.

I militari di Gran Bretagna e Danimarca fanno parte del battaglione internazionale della NATO schierato in Estonia. La Lettonia invierà alle manovre un reggimenti di fanteria, il Canada una divisione di soldati, la Lituania una compagnia di fanteria meccanizzata, gli Stati Uniti un gruppo di marines e uomini della guardia nazionale contro i cyberattacchi, così come gli elicotteri UH-60 Black Hawk. Alle esercitazioni parteciperanno anche i caccia Mirage 2000 dell'aviazione francese dislocati presso la base aerea di Emari vicino a Tallinn.

La Germania invierà per le esercitazioni una compagnia di fanteria meccanizzata, la Finlandia invierà in Estonia circa 250 soldati, la maggior parte dei quali appartenenti alle forze di reazione rapida della brigata Poris. La Polonia invierà una batteria antiaerea e quattro aerei d'attacco Su-22, la Svezia medici ed istruttori, il Belgio un'unità logistica. La Georgia e l'Ucraina saranno rappresentate da ufficiali dello Stato Maggiore, mentre l'Irlanda invierà osservatori.

Le esercitazioni si terranno in varie regioni dell'Estonia e per la prima volta parzialmente si svolgeranno anche nel territorio lettone.

Dal momento che il numero dei partecipanti alle manovre supera 13mila uomini, le esercitazioni sono considerate di larga scala secondo il Documento di Vienna dell'OSCE. Alle esercitazioni saranno presenti 31 osservatori provenienti da Bielorussia, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Romania, Russia, Svezia, Gran Bretagna, Ucraina, Stati Uniti e ufficiali dell'alto comando delle forze NATO in Europa.

Durante le esercitazioni si prevede di verificare la prontezza al combattimento delle forze di terra e dei riservisti, consentendo di valutare così il reale livello del potenziale militare di difesa dell'Estonia.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала