Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Duma: fornitura di lanciamissili Javelin spronerà l'aggressione di Kiev

© AFP 2021 / DOD This 18 November 2000 DOD filer shows Corporal Allen Dantes, a Manila, Philippines native and Private First Class Ric Johnson, Newark N.J. native, both from Javelin Platoon, Weapons Company, Battalion Landing Team 2/2, 26th Marine Expeditionary Unit (Special Operations Capable), launching the first Javelin Missile ever to fired by deployed MEU during Exercise Slunj 2000 in Croatia
This 18 November 2000 DOD filer shows Corporal Allen Dantes, a Manila, Philippines native and Private First Class Ric Johnson, Newark N.J. native, both from Javelin Platoon, Weapons Company, Battalion Landing Team 2/2, 26th Marine Expeditionary Unit (Special Operations Capable), launching the first Javelin Missile ever to fired by deployed MEU during Exercise Slunj 2000 in Croatia - Sputnik Italia
Seguici su
La fornitura da parte USA di sistemi anti-missile Javelin a Kiev è un incentivo all’aggressione, ha detto il deputato della Duma di Stato dalla Crimea Ruslan Balbec.

Come il portavoce ufficiale del Dipartimento di Stato aveva precedentemente riferito a Sputnik, i sistemi missilistici anti-carro USA Javelin sono già stati consegnati in Ucraina.

"L'invio dei Javelin è un incentivo all'aggressività ucraina, senza saperlo, potrebbe costringere l'Ucraina ad azioni aggressive assolutamente imprevedibili contro le repubbliche del Donbass, e contro la penisola" ha detto a Sputnik Balbek.

Secondo il politico, la terza generazione di missili anti-carro americani è una sorta di "pulsante rosso che i politici ucraini stanno cercando di spingere".

"Nonostante tutte le rassicurazioni della parte americana che i moderni missili anticarro saranno conservati in luoghi speciali, credo che l'esercito ucraino cercherà di provarli a usare negli scontri con le truppe corazzate della Repubblica di Donetsk, o rischiando un lancio non autorizzato in qualche zona del Chonhar contro i veicoli corazzati russi" ha sottolineato.

Il politico è sicuro che il "trionfo a breve termine del pistolero ucraino" si concluderà con conseguenze molto tristi per le forze armate ucraine nel loro complesso.

"Poiché Mosca ufficialmente non tollererà attacchi contro i suoi militari sul territorio russo, la risposta arriverà immediatamente." Inoltre, i Javelin non si sono dimostrati così efficaci in Siria: è possibile che la parte ucraina rimarrà in qualche modo delusa" ha concluso.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала