Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Russia dice no alla ricapitalizzazione della Banca Mondiale

© AP Photo / Pablo Martinez MonsivaisЗдание Всемирного банка в Вашингтоне
Здание Всемирного банка в Вашингтоне - Sputnik Italia
Seguici su
La Russia si è rifiutata di partecipare all'aumento di capitale della Banca Mondiale in quanto non d'accordo con i nuovi principi della sua politica di credito, che possono portare alla rinuncia del sostegno dei più grandi e più fidati finanziatori della banca - India e la Cina.

Lo ha riferito ai giornalisti il ​​vice ministro delle Finanze russo Sergey Storchak.

Per la sua attuale politica, l'istituto di credito internazionale potrebbe perdere stabilità finanziaria. Molto probabilmente entro pochi anni la Banca Mondiale sarà di nuovo costretta a chiedere fondi ad i suoi azionisti.

"La logica del principale azionista (Stati Uniti — ndr) è molto semplice: un Paese che possiede riserve internazionali in buoni del Tesoro americano non è povero, ma molto ricco e può cercare di finanziarsi nei mercati. Non ha nulla per chiedere prestiti a questa organizzazione", ha detto Storchak. Allo stesso tempo il vice ministro russo ha osservato che i progetti nei Paesi più poveri non sono con certezza redditizi, mentre la Banca mondiale, così come qualsiasi altro istituto creditizio, deve fare profitto.

Inoltre Storchak ha ricordato che la Banca Mondiale si è rifiutata di finanziare diversi progetti in Russia.

"In queste circostanze come possiamo mobilitare il governo per andare in Parlamento con la richiesta di fondi pubblici e di ratificare l'aumento di capitale?" — si chiede Storchak.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала