Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Analista: la guerra dei tweet è iniziata per la sconfitta dei terroristi a Ghouta

© Sputnik . Zaher TahhanAleppo, Siria
Aleppo, Siria - Sputnik Italia
Seguici su
L'analista Abdel Masih al Shami ha detto a Sputnik, che il recente attacco di tweet del presidente americano e gli ultimi sviluppi in Siria "sono associati alla sconfitta dei terroristi a Ghouta est. Probabilmente è stata l'ultima grande battaglia contro i terroristi in Siria".

"Credo che l'America e i paesi occidentali non fomenteranno la guerra contro la Russia. Soprattutto dopo le dichiarazioni di Putin, secondo cui il paese ha un'arma incredibilmente potente, questo è uno dei motivi principali oggi della rabbia dell'Occidente", ha detto l'analista. Secondo gli esperti, gli americani attaccano alcune posizioni dell'esercito siriano, ma non quelle russe.

Un piccolo attacco USA serviva per salvare la faccia.

"Alcuni pensano che non vi è alcuna relazione tra il recente attacco israeliano in Siria e gli americani. In realtà sono semplicemente cambiati i ruoli, ma fanno la stessa cosa per distruggere la Siria. Si deve notare che il colpo è stato inferto dopo le dichiarazioni sul ritiro delle truppe americane dalla Siria".

"L'occidente non vuole risolvere la crisi siriana. Per questi politici la guerra è progetti di investimento. Abbiamo visto l'esempio dell'Iraq e della Libia. Da un lato, sono state rubate le risorse di questi paesi, dall'altro, hanno venduto armi alle organizzazioni terroristiche" ha detto l'esperto.

L'analista Abdel Masih al-Shami ha aggiunto che "il piano dell'ovest per dividere la Siria ha subito un crollo per l'intervento. Grazie al fattore russo è cambiato l'equilibrio geopolitico del potere nella regione".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала