Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Telefonata tra Putin e Rouhani sulla situazione in Siria dopo raid occidentali

© Sputnik . Michael Klimentyev / Vai alla galleria fotograficaPresidenti di Iran e Russia Hassan Rouhani e Vladimir Putin
Presidenti di Iran e Russia Hassan Rouhani e Vladimir Putin - Sputnik Italia
Seguici su
Vladimir Putin ha discusso via telefono la situazione in Siria con il presidente iraniano Hassan Rouhani sullo sfondo dell'attacco missilistico degli Stati Uniti e dei suoi alleati contro Damasco, ha riferito l'ufficio stampa del Cremlino.

I leader dei due Paesi hanno notato che il bombardamento occidentale ha provocato "gravi danni alle prospettive di una soluzione politica in Siria".

Putin ha sottolineato che se questo tipo di azioni in violazione della Carta delle Nazioni Unite continueranno, porteranno inevitabilmente al caos nelle relazioni internazionali.

I presidenti hanno inoltre discusso la situazione generale in Medio Oriente, compresa la situazione nello Yemen.

Le parti hanno rilevato la necessità di un ulteriore sviluppo della poliedrica cooperazione russo-iraniana e l'espansione di legami reciprocamente vantaggiosi nella sfera commerciale ed economica.

Nella notte tra il 13 aprile e il 14 aprile Stati Uniti, Francia e Regno Unito hanno bombardato obiettivi militari e civili in Siria. Durante l'attacco sono stati lanciati più di 100 missili, la maggior parte dei quali sono stati abbattuti con successo dalla contraerea siriana. Il motivo dell'attacco è il presunto uso di armi chimiche da parte delle autorità siriane nella Ghouta orientale, nonostante nessuna prova sia stata mai presentata.

Il presidente russo Vladimir Putin ha criticato le azioni degli Stati occidentali, definendo l'attacco alla Siria un atto di aggressione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала