Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ambasciatore russo: anche Cina e India dovrebbero indagare su caso Skripal

© AFP 2021 / JEAN-PIERRE CLATOTAlexander Yakovenko, ambasciatore della Russia in Gran Bretagna
Alexander Yakovenko, ambasciatore della Russia in Gran Bretagna - Sputnik Italia
Seguici su
La Russia vorrebbe che alle indagini sull’avvelenamento dell’ex spia russa Sergey Skripal partecipassero anche l'India e la Cina, oltre ai paesi NATO e UE. Lo ha dichiarato l'ambasciatore russo nel Regno Unito Alexander Yakovenko.

"Vogliamo trasparenza e presenza internazionale nella cosiddetta indagine. Naturalmente, ci devono essere i russi per porre le giuste domande. Ma vorremmo la partecipazione anche di altri paesi, non solo quelli della NATO e dell'UE, ma anche l'India, la Cina, l'America Latina, l'Africa", ha detto Yakovenko oggi in conferenza stampa.

Lo scorso 4 marzo a Salisbury, Regno Unito, sono stati avvelenati l'ex spia russa Sergey Skripal e sua figlia Julia. Londra ha accusato Mosca della responsabilità dell'accaduto. In seguito ai fatti di Salisbury il Regno Unito, molti paesi UE, gli Stati Uniti, il Canada, la Norvegia e l'Ucraina hanno espulso i diplomatici russi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала