Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In Serbia duello a colpi di penna tra gli ambasciatori di Russia e Regno Unito

© AP Photo / Frank AugsteinPolizia sta di fronte alla casa dell'ex 007 russo Sergei Skripal
Polizia sta di fronte alla casa dell'ex 007 russo Sergei Skripal - Sputnik Italia
Seguici su
L'ambasciatore russo in Serbia Alexander Chepurin ha risposto alle accuse del capo della missione diplomatica nel Paese balcanico Denis Keefe a seguito del "caso Skripal".

I capi delle missioni diplomatiche sono entrati in polemica sulle pagine dell'influente giornale di Belgrado "Politika". Nella giornata di ieri l'ambasciatore britannico aveva scritto per il giornale un articolo, in cui aveva affermato che "tutti gli elementi dell'indagine ed i fatti oggettivi indicano inequivocabilmente la colpevolezza della Russia".

Secondo Keefe, invece di dare una spiegazione razionale di come un prodotto dell'arsenale chimico russo "sia stato utilizzato contro i civili nel territorio britannico", il Cremlino ha scelto "il cinismo e il ridicolo."

Il diplomatico russo ha risposto oggi con articolo sullo stesso giornale, in cui ricorda che le autorità britanniche non hanno fornito alcuna prova concreta del "coinvolgimento della Russia".

"Preferendo formulare accuse infondate, Londra non ha fornito a Mosca informazioni sulla sostanza usata, non ha trasferito campioni, non ha scelto la strada della cooperazione bilaterale. Conformemente alla convenzione sulle armi chimiche ai sensi del paragrafo 2 dell'articolo №9, la Russia propone di risolvere la questione con lo scambio di informazioni e consultazioni a livello bilaterale", scrive Chepurin.

Il diplomatico russo ha evidenziato che Mosca è favorevole ad un'inchiesta completa per trovare i colpevoli.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала