Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

ONU: nuova risoluzione per la Siria non tiene conto degli emendamenti russi

© REUTERS / Denis BalibouseONU
ONU - Sputnik Italia
Seguici su
Il consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani ha adottato una nuova risoluzione per la situazione dei diritti umani in Siria, senza tener conto degli emendamenti della Federazione russa.

La risoluzione ha ottenuto 27 voti favorevoli, Burundi, Cina, Cuba e Venezuela hanno votato contro, 16 paesi si sono astenuti.

Nel documento, in particolare, un paragrafo condanna gli atti di terrorismo, la violenza e le violazioni dei diritti umani commessi dall'ISIS e Jabat al Nustra e altre organizzazioni terroristiche, riconosciute come tali dal consiglio di sicurezza dell'ONU. La parte maggiore della risoluzione è dedicata alla condanna "delle sistematiche, gravi violazioni e limitazioni dei diritti umani e del diritto umanitario internazionale" delle autorità della Siria e delle truppe delle relative formazioni, tra cui combattenti stranieri, terroristi e organizzazioni straniere che combattono a fianco delle autorità siriane, in particolare, gli Hezbollah. La risoluzione condanna anche l'uso delle armi chimiche in Siria, con l'indicazione del loro utilizzo da parte delle autorità della Siria.

Inoltre, la risoluzione prevede l'aggiornamento per un anno del mandato della commissione internazionale indipendente d'inchiesta sulla Siria, guidata da Paulo Pinheiro, le cui relazioni la Russia ha ripetutamente criticato.

Presentato il testo, la delegazione russa ha proposto emendamenti che sono stati respinti con la maggioranza dei voti. In particolare, Mosca ha insistito sulla condanna "di tutti gli atti terroristici in Siria, indipendentemente da chi li ha commessi", con l'obiettivo di mostrare i crimini non solo dei gruppi terroristici, ufficialmente riconosciuti, ma anche delle formazioni armate illegali, che sponsorizzano i paesi occidentali, secondo la Russia.

Inoltre, nonostante nella risoluzione siano guardate di buon occhio conferenze internazionali a sostegno del popolo siriano e della regione, come quelle avvenute in Kuwait, Londra e Bruxelles, i paesi hanno rifiutato di apportare al documento l'emendamento, che propone di considerare i risultati del Congresso siriano di dialogo nazionale, tenutosi a fine gennaio a Sochi.

Hanno respinto l'emendamento russo, spiegando che è una questione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Gli USA hanno definito entrambi gli emendamenti russi "ostili", e all'ufficio delle Nazioni Unite il rappresentante britannico Julian Braithwaite ha cercato di interrompere il discorso della delegazione russa durante la presentazione degli emendamenti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала