Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scienziati rivelano le ultime ricerche di Stephen Hawking

© East News / Photoshot/REPORTERProfessor Stephen Hawking
Professor Stephen Hawking - Sputnik Italia
Seguici su
L'ultimo articolo del fisico britannico Stephen Hawking, scomparso la scorsa settimana, era dedicato agli universi paralleli e come l'umanità potrebbe trovare tracce della loro esistenza, scrive il Telegraph.

"Nel suo ultimo articolo Hawking aveva spiegato un'idea molto interessante, sul fatto che il multi-universo deve lasciare un'impronta speciale sulle cosiddette microonde della radiazione di fondo dell'universo (l'eco del Big Bang), che possono essere individuate utilizzando i rivelatori a bordo delle sonde spaziali. Questa idea dà una splendida prospettiva per la scoperta delle prime tracce dell'esistenza di altri mondi", ha detto Carlos Frenk, cosmologo dell'Università di Durham.

La maggior parte degli scienziati crede che l'universo sia nato da una singolarità che ha iniziato ad espandersi rapidamente nei primi istanti dopo il Big Bang. Un altro gruppo di astrofisici crede che la nascita del nostro universo sia stata preceduta dalla morte di un suo "progenitore", probabilmente avvenuta durante il Big Bang.

Il problema principale di queste teorie è l'incompatibilità con la teoria della relatività. 

Nel momento in cui l'universo era un punto adimensionale, doveva avere una densità di energia infinita e la curvatura dello spazio, al suo interno dovevano verificarsi forti fluttuazioni quantistiche, cosa impossibile dal punto di vista delle teorie di Einstein.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала