Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Stato maggiore russo svela piani USA per bombardare Damasco

© AFP 2021 / StringerImmagini di distruzioni nel campo di rifugio palestinese a Yarmouk. Damasco.
Immagini di distruzioni  nel campo di rifugio palestinese a Yarmouk. Damasco. - Sputnik Italia
Seguici su
Gli Stati Uniti vogliono usare la provocazione dei guerriglieri nella Goutha orientale come scusa per bombardare i distretti governativi delle forze governative siriane a Damasco, riporta ai giornalisti il capo dello stato maggiore Valery Gerasimov.

"Abbiamo informazioni affidabili sulla preparazione da parte dei guerriglieri di una messa in scena sull'uso di armi chimiche contro i civili da parte delle forze governative. Con questo fine i guerriglieri stanno riunendo donne,anziani e bambini in Goutha orientale per mostrarli come vittime di attacchi chimici" ha detto il generale.

A detta sua sul posto si trovano attivisti dei Caschi Bianchi con troupe cinematografiche e apparecchiature di trasmissione video satellitare.

"Ciò è stato confermato dalla scoperta di un laboratorio per la produzione di armi chimiche nel villaggio di Aftriss, liberato dai terroristi" ha sottolineato Gerasimov.

Secondo il generale, dopo la provocazione, gli Stati Uniti pianificano di accusare Damasco di usare armi chimiche e di presentare le "prove" della morte di massa di civili per colpa del governo siriano e della "leadership russa che lo sostiene".

Per rappresaglia, Washington, ha osservato Gerasimov, "prevede di lanciare un attacco con bombe e missili nei distretti governativi di Damasco".

Il capo dello Stato maggiore ha ricordato che a Damasco ci sono ora dei consiglieri militari russi, i rappresentanti del Centro per la riconciliazione delle parti belligeranti e della polizia militare.

La scorsa settimana, il vice capo del ministero degli Esteri siriano, Faisal El Migdad, ha riferito sulla formazione dei militanti nell'est Goutha per mettere in scena un attacco chimico.

"I terroristi di Tahrir Al-Sham intendono sacrificare diverse donne per questi scopi e creare fake news", ha osservato il diplomatico.

Allo stesso tempo ha ricordato che la Siria non ha mai rifiutato la commissione dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche nelle indagini sul territorio del paese.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала