Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Media francesi pubblicano estratti del documento contro Sputnik e RT

© Sputnik . Evgeny Biyatov / Vai alla galleria fotograficaRT
RT - Sputnik Italia
Seguici su
Il giornale francese Le Monde ha pubblicato alcuni passaggi del documento che, come indicato dallo stesso quotidiano, "fungerà da base per il disegno di legge contro la diffusione di fake news" e per il controllo sui media, in particolare RT e Sputnik.

Si osserva che il documento è arrivato alla redazione tramite i rappresentanti del partito "La République En marche!" del capo di Stato Emmanuel Macron.

Aveva parlato della preparazione della "legge contro le fake news" lo stesso Macron all'inizio di gennaio. Due mesi dopo questa informazione è stata confermata dal ministro della Cultura Francoise Nyssen.

Secondo l'articolo, la nuova legge espande i poteri del Consiglio superiore per le risorse audiovisive della Francia (CSA), in particolare in relazione ai "media legati agli Stati stranieri". Come esempio di questi media vengono citati continuamente l'agenzia Sputnik ed il network televisivo russo RT.

Si osserva che ora il CSA potrà non concedere i permessi alle società controllate dagli altri Stati o "sotto l'influenza di un determinato Stato".

Inoltre i media sospettati di minacciare gli interessi nazionali o di destabilizzare le istituzioni governative verranno chiusi.

Inoltre durante le campagne elettorali, il CSA potrà sospendere la trasmissione di un canale "straniero e problematico".

Tra le altre misure che potrebbero finire nella legge c'è la possibilità di utilizzare strumenti legali durante la campagna elettorale per le presidenziali, le elezioni legislative e le elezioni per il Parlamento europeo, che consentirebbero di "sospendere" la diffusione di fake news, cancellare contenuti e chiudere account nei social network.

Allo stesso tempo non viene specificato quali criteri per la veridicità o la falsità delle notizie dovranno essere adottati dal legislatore.

In precedenza diversi personaggi pubblici avevano lanciato un appello dalle pagine di Le Monde al direttore del CSA Olivier Schrameck con la richiesta di revocare la licenza del canale televisivo RT France. E' avvenuto sullo sfondo delle accuse americane contro il canale russo in relazione al Russiagate. Allo stesso tempo Margarita Simonyan, direttrice di RT, ha ripetutamente respinto queste accuse. Ha preso atto che gli intellettuali francesi si sono dimenticati dei valori come libertà, uguaglianza e fratellanza.

Inoltre dopo il rifiuto dell'Eliseo di accreditare i giornalisti di RT France, Simonyan aveva consigliato al presidente francese Emmanuel Macron di leggere attentamente la Costituzione del suo Paese.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала