Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scienziato: l'uomo ha cominciato a parlare prima di diventare Sapiens

© AP Photo / Martin MeissnerThe prehistoric Neanderthal man "N", left, is visited for the first time by another reconstruction of a homo neanderthalensis called "Wilma", right, at the Neanderthal museum in Mettmann, Germany, Friday, March 20, 2009
The prehistoric Neanderthal man N, left, is visited for the first time by another reconstruction of a homo neanderthalensis called Wilma, right, at the Neanderthal museum in Mettmann, Germany, Friday, March 20, 2009 - Sputnik Italia
Seguici su
L'uomo ha cominciato a parlare come minimo un milione di anni fa, non avrebbe altrimenti esercitato le attività nautiche, la costruzione e assunto altre importanti competenze per popolare il pianeta, dicono i ricercatori dell'Università del Massachusetts, Bentley.

Il nostro più antico antenato, l'Homo erectus, ha fatto un enorme passo in avanti, quando si è eretto su due gambe 1,9 milione di anni fa. Ha imparato a camminare, ma difficilmente a parlare. Gli antropologi ritengono che l'Homo erectus si relazionava al prossimo come poteva, ma non con un discorso con parole singole, a testimoniarlo è l'anatomia dei resti dell'Home erectus, a cui manca l'osso ioide, su cui poggia la lingua. 

Ora un ripensamento radicale della teoria mostra che l'Homo erectus non era muto. Gli antenati primitivi dovevano comunicare, altrimenti sarebbe stato difficile per loro diffondersi in tutto il pianeta: ne è convinto Daniel Everett dell'Università di Bentley. 

"Qual'era la migliore tecnologia a disposizione dell'uomo come specie? Il nostro linguaggio. Ma chi lo ha inventato? L'Homo erectus circa un milione di anni fa o più!" dice il ricercatore, sottolineando che questi ominidi vengono ingiustamente considerati poco lungimiranti.

Everett sostiene che gli oceani non sono mai stati un ostacolo, i primi uomini hanno viaggiato in tutto il mondo, sono arrivati nelle lontane isole in Indonesia, a Creta. Come avrebbero fatto, se non fossero stati in grado di comunicare tra di loro?

"Avevano bisogno di un linguaggio, altrimenti non sarebbero stati in grado di gestire barche, onde, trascorrere una settimana in mare aperto" dice Everett, aggiungendo che la lingua degli ominidi, probabilmente, non era ricca come la lingua dell'Homo sapiens, ma di certo esisteva.

Purtroppo, l'entusiasmo di Everett non è condiviso da altri studiosi. Ad esempio, Chris Stringer del Museo di storia naturale è convinto che sul pianeta i primi uomini si siano spostati per calamità naturali, non per nozioni di base di comunicazione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала