Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Putin: colloquio telefonico con Macron e Merkel per la situazione a Ghuta est

© Sputnik . Aleksey Druzhin / Vai alla galleria fotograficaVladimir Putin
Vladimir Putin - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente Vladimir Putin oggi ha discusso al telefono con Emmanuel Macron e la cancelliera Angela Merkel la situazione siriana, riferisce il servizio stampa del Cremlino.

"Oggi è avvenuta una conversazione telefonica tra il Presidente della Federazione russa Vladimir Putin, il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron e la cancelliera federale della Repubblica Federale tedesca Angela Merkel", si legge nel comunicato. 

Si sottolinea che nel corso della conversazione è stata discussa "la questione siriana, in un contesto di sviluppo della situazione nella parte orientale di Ghuta per garantire l'accesso umanitario in questa e in altre regioni della Siria".

"E' stata espressa soddisfazione per la collaborazione costruttiva sul lavoro che ha permesso di concordare il 24 febbraio la risoluzione 2401 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. E' sottolineata l'importanza di continuare gli sforzi comuni nell'interesse di una completa e rapida attuazione delle disposizioni di risoluzione", si legge nel comunicato. 

Putin ha informato Merkel e Macron dei pratici passi compiuti dalla controparte russa per l'evacuazione di civili, la consegna di carichi umanitari e l'assistenza medica alla popolazione colpita in Siria. "Viene rivolta particolare attenzione al fatto che la sospensione delle operazioni militari, non si applica alle operazioni contro i gruppi terroristici", ha aggiunto il Cremlino.

"E' stato raggiunto l'accordo per intensificare lo scambio di informazioni attraverso vari canali per la situazione in Siria", ha detto il servizio stampa.

 Il Consiglio di sicurezza dell'ONU sabato ha adottato la risoluzione 2401, che richiede, a tutte le parti "senza procrastinazione di mettere fine agli scontri" per impegnarsi a garantire una lunga pausa umanitaria per almeno 30 giorni in tutta la Siria, per consentire la consegna sicura degli aiuti umanitari e l'evacuazione medica dei malati e feriti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала