Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vice-presidente del club di calcio russo: i russi arrestati a Bilbao sono stati provocati

© Sputnik . Grigory Sysoev / Vai alla galleria fotograficaGli scontri di Bilbao
Gli scontri di Bilbao - Sputnik Italia
Seguici su
A Bilbao, dove si è giocata la partita dei sedicesimi di finale della UEFA Europa League tra Spartak e la locale Athletic Bilbao, ci sono state provocazioni, dalle quali i tifosi dei rosso-bianchi hanno dovuto difendersi, ha dichiarato il vice-presidente del club di calcio russo Nail Izmailov.

La partita tra lo Spartak e l'Athletic Bilbao si è tenuto giovedì a Bilbao e si è concluso con una vittoria di russi con un punteggio di 2 a 1. Il giorno della partita in città ci sono stati scontri tra i tifosi di entrambe le squadre. La polizia dei Paesi Baschi ha riferito che a causa di questo nove persone sono state arrestate, di cui tre erano cittadini russi. Inoltre, si è saputo che durante l'incidente è morto un poliziotto: ha avuto un infarto.

"Sapevamo fin dall'inizio che non saremmo stati bene a Bilbao. Subito sulla stampa sono apparse "storie dell'orrore confezionate sui tifosi dello Spartak, poi la marcia gruppi radicali locali, portando ad un aumento delle misure di sicurezza. Era ovvio che ci sarebbero state provocazioni. Ciò che in realtà è successo, è che, naturalmente, quando ti attaccano devi difenderti" ha detto Izmailov ai giornalisti.

"Certo, dobbiamo capire cosa è successo, e bisogna prestare attenzione al modo in cui le partite della Champions League e dell'Europa League verranno giocate in Russia e a Mosca. In particolare recentemente c'è stata una partita contro l'Athletic a Mosca. C'era una normale atmosfera di ospitalità, sicurezza e tranquillità per i tifosi" ha detto.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала