Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Attivista per la pace sul sondaggio “La Russia fa parte dell’Europa?”

© Sputnik . Vladimir Sergeev / Vai alla galleria fotograficaFlags of Russia and EU
Flags of Russia and EU - Sputnik Italia
Seguici su
Juan Carrero, attivista per i diritti umani, attivista politico, pacifista, presidente del fondo Fundación S'Olivar, candidato al premio Nobel per la pace nel 2000, Spagna

Per me è evidente che la Russia è Europa.

I dati dell'indagine sono la conseguenza di un'enorme opera di propaganda a lungo termine, il cui scopo è dividere i popoli dell'Europa. Negli ultimi dieci anni i media occidentali, compresi i film di Hollywood, hanno diffuso l'idea secondo la quale la Russia è il nemico. E come vediamo questo lavoro ha portato i suoi tristi frutti.

È evidente come dietro questo ci siano gli Stati Uniti. Quello che sta avvenendo adesso nelle relazioni tra Unione Europea e Russia è la conseguenza dell'attuazione dei principi esposti nel libro "The Great Chessboard" del defunto Zbigniew Brzezinski.

In particolare, in questo libro si afferma che il paese che sarò in grado di dominare sull'Eurasia acquisirà effettivamente il controllo su tutto il mondo. E non sono solo parole. Questo libro è una guida all'azione. E in esso dà istruzioni specifiche su come gli Stati Uniti dovrebbero agire per ottenere il dominio sull'Eurasia. Il principio principale è "divide et impera".

L'attuazione di questa politica sta causando immensi danni ai popoli d'Europa. Deve essere chiaro che gli Stati Uniti stanno lottando per il dominio del mondo non per buoni propositi, come può sembrare a qualcuno che guarda troppi film di Hollywood o legge i media mainstream. Molti non capiscono che gli Stati Uniti sono, in realtà, un paese assolutamente immorale che si comporta come un vero criminale completamente privo di coscienza.

Non rispettano alcun accordo. In particolare, il non allargamento della NATO ad est. Oggi le forze dell'alleanza sono addossate letteralmente ai confini della Russia.

Sono molto triste che l'idea di "Europa da Lisbona a Vladivostok" non sia quasi mai sulle bocche dei politici più importanti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала