Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Project Iceworm: la base segreta degli USA in Groelandia si scioglie

© Foto : Sergey Anisimov, http://www.mamm-mdf.ru/Groelandia
Groelandia - Sputnik Italia
Seguici su
Il progetto Iceworm fu fondato negli anni '60 e prevedeva la costruzione di una base missilsitica nucleare sotto i ghiacci della Groelandia per colpire l’URSS. Nel 1967 il progetto fu abbandonato, ma oggi la base con le centinaia di migliaia di litri di carburante, sostanze tossiche e refrigerante nucleare sta inziando a sciogliersi.

I ghiacci che imprigionavano la base militare USA Camp Century, la piattaforma di lancio del progetto nucleare "Iceworm", si stanno sciogliendo rappresentando una minaccia ambientale sempre più grave. Lo scrive il Daily Star.

Il progetto "Iceworm" fu avviato negli anni '60 del secolo scorso, e prevedeva la costruzione di centinaia di infrastrutture per il lancio di missili nucleari sotto i ghiacci della Groenlandia. Quindi, l'esercito americano avrebbe creato una base nucleare segreta sicura, da dove potevano lanciare missili in grado di raggiungere l'URSS.

Camp Century divenne il sito principale del progetto. Nella "città sotto il ghiaccio" venne scavata una rete di tunnel di tre chilometri, furono create le condizioni per il servizio di 200 militari e molto altro ancora. Tuttavia, nel 1967 il progetto fu chiuso a causa di errori nei calcoli: la copertura ghiacciata della Groenlandia non era sufficientemente stabile per gli scopi militari statunitensi.

La base è stata lasciata nel ghiaccio della Groenlandia. Tuttavia, negli ultimi anni, a causa del riscaldamento globale,  il "verme di ghiaccio" ha iniziato a scongelarsi. Il ghiaccio ha esposto una sezione significativa della struttura nucleare, creando un buco di 35 metri. Nel 1959, quando l'oggetto era in costruzione, fu deposto sotto il ghiaccio ad un livello di soli otto metri.

La fusione potrebbe potenzialmente liberare circa 200.000 litri di gasolio, una quantità simile di acque reflue, una quantità sconosciuta di refrigerante radioattivo e inquinanti tossici nell'atmosfera. Secondo gli ecologisti, entro il 2090 l'impatto negativo delle sostanze nocive di "Iceworm" sarà già impossibile da invertire.

Il ghiaccio continua a sciogliersi e questo processo sta accelerando a causa del riscaldamento globale. Le statistiche delle temperature confermano tale opinione: la scorsa estate è stata una delle più calde in Groenlandia, la cui temperatura ha raggiunto i +24°C. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала