Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Curdi siriani accusano la Turchia di aver usato napalm ed armi chimiche ad Afrin

© REUTERS / Khalil Ashawi/File PhotoTurkish-backed Free Syrian Army fighters are seen near Mount Barsaya, northeast of Afrin, Syria January 23, 2018
Turkish-backed Free Syrian Army fighters are seen near Mount Barsaya, northeast of Afrin, Syria January 23, 2018 - Sputnik Italia
Seguici su
L'esercito turco utilizza armi vietate dalle convenzioni internazionali durante i combattimenti in prossimità del confine turco-siriano, ha dichiarato a Sputnik il portavoce delle forze di autodifesa curde ad Afrin Reizan Hedu.

"Non possiamo parlare di avanzamento delle forze turche, si osservano operazioni della serie "attacca e fuggi", corrispondenti alla tattica delle forze di autodifesa curde per compensare le grandi differenze dal punto di vista delle armi in dotazione. L'esercito turco dispone di aerei, carri armati, missili ed utilizza inoltre armi vietate dalle convenzioni internazionale come il napalm e munizioni al cloro; inoltre c'è una differenza nel numero di soldati. Contano su decine di migliaia di terroristi oltre ai loro soldati", ha detto Hedu.

L'agenzia di stampa siriana Sana, riferendosi al primario dell'ospedale di Afrin, aveva segnalato in precedenza che sei persone sono arrivate venerdì in ospedale con sintomi di soffocamento dopo aver respirato i gas tossici fuoriusciti dalle granate dei militari turchi nel villaggio di Aranda alle porte di Afrin.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала