Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Combattenti dell'ISIS in Afghanistan provengono in parte da Asia centrale e Russia

© AP Photo / Allauddin KhanMembers of a breakaway faction of the Taliban fighters guard during a patrol in Shindand district of Herat province, Afghanistan (File)
Members of a breakaway faction of the Taliban fighters guard during a patrol in Shindand district of Herat province, Afghanistan (File) - Sputnik Italia
Seguici su
Una parte significativa dei combattenti del sedicente “Stato Islamico” che operano in Afghanistan provengono dai territori ex sovietici dell'Asia centrale e si contano anche persone originarie della Russia, ha riferito il direttore del dipartimento sull'Asia del ministero degli Esteri russo Zamir Kabulov.

"E' interessante notare che la maggior parte dei combattenti è originaria dell'Asia centrale, inoltre ci sono persone provenienti da diverse regioni della Federazione Russa", — ha detto al canale televisivo "Rossiya 24".

Secondo Kabulov, "l'obiettivo principale dei terroristi dell'ISIS in Asia centrale è destabilizzare la regione, provocare il caos e il panico, generare flussi di profughi e migranti e in queste circostanze cercare di rovesciare le legittime autorità di questi Paesi."

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала