Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Opinione dell’esperto: le controversie ai negoziati di Sochi sulla Siria sono naturali

© Sputnik . Michael Metzel/POOL / Vai alla galleria fotograficaIncontro tra Putin, Rouhani ed Erdogan a Sochi
Incontro tra Putin, Rouhani ed Erdogan a Sochi - Sputnik Italia
Seguici su
Vitaly Naumkin, direttore scientifico dell'Istituto di studi orientali dell'Accademia Russa delle Scienze, ha detto a Sputnik che "è naturale che si verifichino dispute nei negoziati a Sochi, anche tra i paesi garanti in Siria (Russia, Iran, Turchia). Questo accade all'interno di ogni coalizione.

Per quanto riguarda la crisi siriana, a questi negoziati si deciderà il destino del paese, si discute del suo futuro, della sua sovranità, dell'integrità territoriale. Ci sono molti dettagli che sono causa di dibattito e disaccordi.

Tuttavia, queste contraddizioni possono essere superate attraverso il dialogo. È inoltre necessario osservare gli interessi dei paesi garanti in materia di sicurezza ed economia. Un buon esempio in questa direzione è la creazione di zone di de-escalation in Siria ".

Il professore ha osservato che "il compito principale della Russia è di impedire la distruzione dello stato siriano. Si presume che passo dopo passo in Siria si realizzeranno riforme costituzionali, amministrative ed economiche. Inoltre, il paese sarà ricostruito".

Il professore ritiene che sia impossibile risolvere la crisi siriana senza risolvere la questione curda. "I partecipanti al processo negoziale devono elaborare una posizione unitaria sui curdi, che è una condizione obbligatoria per il successo dei negoziati sulla Siria. Per ora tale posizione non esiste" ha detto l'esperto. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала