Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Turchia esorta di nuovo USA a smettere di sostenere i curdi siriani

Seguici su
Il consigliere e portavoce del presidente turco, Ibrahim Kalyn, nel corso di una conversazione telefonica con il consigliere del presidente USA per la Sicurezza Nazionale, Herbert McMaster lo ha esortato a smettere di sostenere le forze di autodifesa dei curdi siriani, si legge nella dichiarazione del capo dell’amministrazione della Turchia.

"Il Consigliere del nostro presidente, Ibrahim Kalyn, ha parlato al telefono con il consigliere del presidente degli Stati Uniti per la sicurezza nazionale, Herbert McMaster. Hanno sottolineato l'importanza del partenariato strategico a lungo termine tra i due paesi e per la lotta contro tutte le organizzazioni terroristiche nella regione, in particolare il PKK (Il Partito Curdo dei lavoratori), lo Stato Islamico e al Qaeda. Kalyn McMaster ha detto che è imperativo fermare il sostegno degli Stati Uniti all'organizzazione terroristica YPG (le forze di auto-difesa dei curdi siriani e l'Unione democratica curda)" si afferma nella dichiarazione.

Gli interlocutori concordano sul fatto che il ripristino della stabilità della Siria attraverso un periodo di transizione che non minacci i suoi vicini contribuirà alla pace e alla sicurezza nella regione.

"Kalyn e McMaster hanno ribadito che l'integrità territoriale, la prosperità e la stabilità in Iraq è importante per la regione. Kalyn ha anche espresso preoccupazioni e le aspettative della Turchia per quanto riguarda l'organizzazione terroristica FETO (l'opposizione del predicatore islamico Fethullah Gulen) negli Stati Uniti e la lotta contro di essa" dice il rapporto.

Mercoledì scorso, il vice premier della Turchia, Bekir Bozdag, ha detto che la Turchia terrò delle consultazioni con Mosca e Washington su una possibile operazione nella città siriana di Afrin contro le forze armate della curde siriane del gruppo YPG, che la Turchia considera un'organizzazione terroristica legata al Partito dei lavoratori del Kurdistan, illegale in Turchia. Secondo i media, la Turchia ha messo in allerta le sue truppe al confine con la Siria nei giorni scorsi e ha più volte attaccato le posizioni dell' YPG nella zona di frontiera. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала