Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nucleare iraniano, interviene la Cina

© REUTERS / Wu Hong/PoolWang Yi, Ministro degli esteri della Cina
Wang Yi, Ministro degli esteri della Cina - Sputnik Italia
Seguici su
In una telefonata con il capo della diplomazia iraniana Javad Zarif, il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha dichiarato che non esiste alcun modo per tornare indietro sulla questione dell'attuazione dell'accordo sul nucleare di Teheran.

"L'intesa generale è un accordo internazionale approvato dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. L'ulteriore realizzazione è un obbligo di tutte le parti, oltre ad essere in linea con le volontà della comunità internazionale" — le parole del ministro Wang Yi vengono riportate sul sito del ministero degli Esteri cinese.

Wang Yi ha sottolineato che l'accordo contribuisce a difendere il regime internazionale di non proliferazione, la pace e la stabilità regionali, nonché la soluzione pacifica di un problema spinoso della comunità internazionale.

"Non c'è un modo per tornare indietro dalla realizzazione dell'accordo", ha detto il ministro cinese, aggiungendo allo stesso tempo che in futuro potrebbero sorgere alcune difficoltà.

Ha auspicato che la parte iraniana dimostri pazienza e continui a rispettare gli obblighi derivanti dall'accordo.

"La Cina è pronta a mantenere stretti contatti con tutte le parti interessate, compresa la parte iraniana, e svolgerà un ruolo costruttivo nel proteggere ed implementare questo importante accordo internazionale", ha affermato il ministro degli Esteri cinese.

La telefonata tra i capi delle diplomazie di Cina e Iran arriva sullo sfondo delle dichiarazioni aggressive e controverse del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L'inquilino della Casa Bianca ha deciso venerdì di estendere il regime di revoca delle sanzioni conformemente all'accordo nucleare con l'Iran. Allo stesso tempo un alto funzionario dell'amministrazione americana ha comunicato ai giornalisti che il presidente ha firmato questa proroga "per l'ultima volta".

Trump ha inoltre intimato all'Unione Europea di prendere parte alla correzione dell'accordo, osservando che è l'ultima chance: in caso contrario gli Stati Uniti si ritireranno dall'accordo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала