Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

UE spiega il no all'ultima tranche di 600 milioni di euro a Kiev

© REUTERS / Gleb GaranichBandiere di Ucraina e UE
Bandiere di Ucraina e UE - Sputnik Italia
Seguici su
L'Unione Europea non ha trasferito a Kiev 600 milioni di euro per la mancata realizzazione da parte delle autorità ucraine di 4 delle 21 condizioni del programma di assistenza economica, ha dichiarato ai media locali il capo della rappresentanza della UE in Ucraina Hugues Mingarelli.

Allo stesso tempo Mingarelli non ha escluso la possibilità di erogare la nuova tranche a beneficio di Kiev. Secondo il diplomatico, il capo di Stato ucraino Petro Poroshenko ha chiesto al presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker l'assegnazione di questi fondi.

"Juncker ha chiesto ai dipartimenti competenti di valutare l'ammontare dell'assistenza finanziaria di cui l'Ucraina ha bisogno per prendere in considerazione la possibilità di fornire nuovi aiuti macrofinanziari", ha aggiunto Mingarelli.

Inoltre il funzionario europeo ha osservato che a Bruxelles si attendono urgentemente da Kiev l'istituzione di un tribunale speciale anticorruzione.

Nel 2015 l'Unione Europea aveva approvato un programma di assistenza economica a Kiev da 1,8 miliardi di euro. Il programma scade alla fine di questo mese. L'Ucraina ha ricevuto 2 tranche, ma all'inizio di dicembre la Commissione Europea si era rifiutata di trasferire l'ultima rata.

Kiev aveva ottenuto questi fondi dalla UE in cambio dell'implementazione di determinate richieste.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала