Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Poroshenko: L’Ucraina è riuscita a divincolarsi dall’amo del gas russo

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaPetro Poroshenko
Petro Poroshenko - Sputnik Italia
Seguici su
Grazie alla decisione dell'arbitrato di Stoccolma, l'Ucraina è riuscita a liberarsi dall’amo di Gazprom. Lo ha dichiarato il presidente ucraino Petro Poroshenko.

"Siamo fiduciosi che il 2018 sia l'anno dell'indipendenza energetica dell'Ucraina", ha scritto Poroshenko su Twitter.

L'Ucraina ha abbandonato il combustibile russo nel novembre 2015, e nel 2016 per la prima volta non l'ha impiegato per la stagione invernale, sostituendolo con le importazioni da Slovacchia, Polonia e Ungheria. Alla fine del 2017, Poroshenko ha detto che Kiev potrebbe riprendere a comprare gas dalla Russia, se più economico di quello europeo.

L'arbitrato di Stoccolma, nel mese di dicembre, ha ordinato alla compagnia di stato ucraina, Naftogaz, di acquistare dalla Russia almeno cinque miliardi di metri cubi di gas all'anno, in modo da preservare la condizione "take or pay" per l'80% di questo volume.

Kiev è obbligata ad acquistare gas in questi volumi di contratto ridotti a partire dal 2018. Inoltre, Naftogaz dovrebbe pagare a Gazprom 2 miliardi di dollari di arretrati per le forniture, oltre allo 0,03% di tale importo (circa 600.000 dollari) per ogni giorno di ritardo dal 22 dicembre.

La durata degli accordi conclusi tra l'Ucraina e la Russia per la fornitura e il transito di gas scade nel 2019.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала