Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Puskov: l'appello cinico di Poroshenko ai residenti del Donbass

© Sputnik . Alexander Natruskin / Vai alla galleria fotograficaAlexey Pushkov
Alexey Pushkov - Sputnik Italia
Seguici su
Il senatore russo Aleksej Pushkov ha definito cinico il messaggio di fine anno del presidente Petro Poroshenko per i residenti del Donbass.

Nel suo discorso il leader ucraino si è congratulato per il Nuovo anno con gli abitanti della Crimea e dei territori non controllati del Donbas

"La vostra casa è l'Ucraina" ha detto Poroshenko.

"Dopo anni di bombardamenti e blocco completo, gli abitanti del Donbass hanno sentito da Poroshenko, che "la loro casa è l'Ucraina". Il cinismo, a quanto pare, non ha confini" ha sottolineato il senatore.

La Crimea è diventata una regione russa dopo il referendum del 2014, il 90 per cento dei suoi abitanti ha votato per l'adesione alla Russia. Le autorità ucraine continuano a considerarla parte dell'Ucraina e la chiamano "territorio temporaneamente occupato". Mosca ha più volte sottolineato che la Crimea in modo democratico e in piena conformità del diritto internazionale e della Carta delle Nazioni Unite, ha optato per la riunificazione con la Russia. Come ha detto il presidente russo Vladimir Putin, la questione della Crimea "è chiusa definitivamente".

Nel 2014 le autorità dell'Ucraina hanno lanciato un'operazione militare contro le repubbliche autoproclamate della DNR e LNR, dopo il colpo di stato in Ucraina nel mese di febbraio 2014 hanno dichiarato l'indipendenza. Secondo le ultime informazioni delle Nazioni Unite, nel corso del conflitto sono morte più di diecimila persone.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала