Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gruppo di contatto russo: liberati due cittadini bielorussi in Libia

© Sputnik . Andrey Stenin / Vai alla galleria fotograficaLa bandiera della Libia
La bandiera della Libia - Sputnik Italia
Seguici su
Due cittadini bielorussi che lavoravano in Libia come medici sono stati liberati grazie agli sforzi del capo della Cecenia Ramzan Kadyrov. Lo afferma in un comunicato stampa il gruppo di contatto russo sulla risoluzione del conflitto intra-libico sotto il Ministero degli esteri russo, riporta RT.

"Grazie alle azioni coordinate del Ministero degli esteri e di Ramzan Kadyrov in Libia due medici sono stati rilasciati entrambi cittadini della Repubblica di Bielorussia" si legge nel comunicato.

Inna Babush e Sergei Zdot erano tenuti come ostaggi nella città libica di Zintan dalla fine di ottobre.

"I medici bielorussi sono partiti per lavorare in Libia nel 2010, ma dopo la fine del contratto gli è stato proibito di lasciare la città. Era stato ipotizzato che la coppia avrebbe potuto lasciare la Libia il 5 novembre: il 25 ottobre è terminato il loro visto di lavoro, tuttavia degli uomini armati hanno portato via i loro documenti e li hanno isolati in un appartamento nel settore privato" si legge nel comunicato.

La liberazione è stata effettuata dal capo del gruppo di contatto russo sulla risoluzione del conflitto intra-libico Lev Dengov.

Grazie alla collaborazione tra il Ministero degli esteri della Libia, la direzione del Servizio di Sicurezza del governo di consenso nazionale del paese in coordinamento con il Ministero degli esteri della Russia e del Ministero degli esteri della Bielorussia i due medici sono stati liberati e trasportati in un posto sicuro.

In precedenza, Dengov ha parlato dei progressi della questione della liberazione dei marinai russi detenuti in Libia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала