Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tutti per tutti: tra Kiev e Donbass il più grande scambio di prigionieri di guerra

© AP Photo / Darko VojinovicAn Ukrainian soldier guards members of the Pro-Russian forces, who are prisoners-of-war, during prisoners exchange near the town of Donetsk, eastern Ukraine, Sunday, Sept. 28, 2014
An Ukrainian soldier guards members of the Pro-Russian forces, who are prisoners-of-war, during prisoners exchange near the town of Donetsk, eastern Ukraine, Sunday, Sept. 28, 2014 - Sputnik Italia
Seguici su
L’importante è che non salti. Centinaia di persone ripetono queste parole in Ucraina. Le parti in conflitto effettueranno il più grande scambio di prigionieri dall’inizio della guerra. Secondo l’accordo Kiev restituirà alle repubbliche 306 persone mentre il Donbass 74. Lunedì i dettagli finali.

Il 15 novembre 2017 mentre visitava il Monastero di Nuova Gerusalemme, il rappresentante di Kiev del gruppo umanitario del Donbass, Viktor Medvedchuk, ha rivolto al presidente russo Vladimir Putin la richiesta di sostenere la proposta di uno scambio di prigionieri tra Kiev e le Repubblica popolare autoproclamate di Lugansk e Donetsk.

Come riportato in precedenza, il 15 novembre 2017, Vladimir Putin ha parlato per telefono con i capi delle repubbliche autoproclamate del Donbass in merito allo scambio di prigionieri. I leader delle repubbliche hanno sostenuto l'iniziativa.

Il 29 novembre 2017 durante i negoziati presso il gruppo di contatto di Minsk, le parti in conflitto nel Donbass hanno concordato una scambio di prigionieri totale (tutti i prigionieri di entrambe le parti). La data non è stata stabilita. Kiev ha chiesto un rinvio, anche se negli ultimi 14 mesi non ci sono stati progressi.

Il 14 dicembre 2017 Vladimir Putin durante la sua conferenza stampa ha invitato Kiev e Donbass a scambiare i prigionieri prima del nuovo anno.

Il 20 dicembre 2017 Il gruppo di contatto tripartito a Minsk ha confermato i piani per lo scambio di persone in attesa del nuovo anno. Il 25 dicembre 2017 al Patriarca Kirill ha incontrato i leader delle repubbliche autoproclamate e Viktor Medvedchuk ha concordato la data di scambio per il 27 dicembre.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала