Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

NASA pensa a missione sulla cometa Churyumov-Gerasimenko

© REUTERS / ESA/Rosetta/Philae/ROLIS/DLR/Handout via ReutersThe picture of a surface of a comet of Churyumov-Gerasimenko taken by the Phil module when landing. November 12, 2014
The picture of a surface of a comet of Churyumov-Gerasimenko taken by the Phil module when landing. November 12, 2014 - Sputnik Italia
Seguici su
La NASA ha determinato i due contendenti per la prossima missione robotica nello spazio: il drone Dragonfly per l'invio su Titano, una luna di Saturno, e la sonda Caesar (Comet Astrobiology Exploration Sample Return) per monitorare da vicino la cometa Churyumov - Gerasimenko. Viene segnalato sul sito dell'agenzia spaziale americana.

Su entrambi i progetti gli esperti della NASA lavoreranno fino alla fine del 2018, ma nella primavera del 2019 la NASA sceglierà definitivamente uno dei due.

La sonda Caesar è in grado di prelevare campioni di materiali dalla superficie della cometa e trasportarli in sicurezza sulla Terra, ha osservato l'agenzia spaziale statunitense. Questi campioni aiuteranno a capire se le sostanze della cometa hanno avuto qualche impatto sul nostro pianeta, inclusa la comparsa degli oceani e della vita sulla Terra.

La cometa Churyumov-Gerasimenko è stata analizzata dalla missione "Rosetta" dell'agenzia spaziale europea (ESA). La sonda è stata lanciata nel 2004 ed ha volato in direzione della cometa per dieci anni. Durante il periodo trascorso da Rosetta nell'orbita della cometa, gli astrofisici hanno redatto una mappa dell'oggetto spaziale e determinato la sua struttura. Il nucleo della cometa è stato esplorato dalla sonda Philae.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала