Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Marte condannata all'inabitabilità

CC0 / Pixabay / Marte
Marte - Sputnik Italia
Seguici su
Lo studioso dell'università federale siberiana, la SFU, e i suoi colleghi di Austria e Germania, hanno costruito un modello di formazione dei pianeti di piccola massa, come Marte e Venere.

Sulla base di questo modello, gli scienziati hanno concluso che Marte nel sistema Solare non aveva alcuna possibilità di svilupparsi come un pianeta con una spessa atmosfera e biosfera. Venere dipende dal comportamento del Sole: secondo gli scienziati, Venere è in grado di mantenere la sua atmosfera solo in condizioni relativamente deboli di un sole giovane. Lo studio è stato presentato sulla rivista Icarus.

Il modello suggerisce che Marte e Venere nascono da un protopianeta, a sua volta nato da nuvole di gas. Gli "embrioni" planetari formano un proto-pianeta, che si scalda per creare oceani di magma. Nel momento in cui si induriscono, il contenuto diventa atmosfera con una predominanza di acqua e anidride carbonica. Tuttavia, la bassa forza di gravità dei pianeti "marziani", con radiazione di massa intensa e  ultravioletta delle stelle più giovani, fa volatilizzare l'atmosfera.

Prima della "regolarizzazione", l'idrogeno, relativamente leggero, come ha dimostrato la simulazione, si unisce ai più pesanti elementi: ossigeno, anidride carbonica e gas inerti. Il "vento" di idrogeno, che si forma negli strati superiori dell'atmosfera, è in grado di trascinare con sé particelle più pesanti, penetrate negli strati più bassi dell'atmosfera. Allo stesso modo, è sufficiente un vento forte nell'atmosfera terrestre per trascinare con sé una serie di piccole particelle di polvere e altre sostanze.

I ricercatori hanno esaminato una vasta scala di scenari possibili, su come è cambiata l'attività del Sole. Hanno usato un modello di seconda radiazione ultravioletta di stelle giovani, ottenuto con osservazioni astronomiche. Tuttavia, in qualsiasi scenario, un pianeta come Marte perde gas e dunque acqua. La perdita di gas avviene in soli dieci milioni di anni, un piccolo lasso di tempo nel Sistema Solare.

"Dati sulla composizione dell'atmosfera di Venere hanno permesso di guardare al passato e capire come si comporta il Sole" ha detto l'autore dell'articolo Nicolaj Erakev, professore di meccanica applicata del Politecnico di SFU. "A quanto pare, è diverso ad attività bassa".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала