Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Palestina ritiene la decisione USA su Gerusalemme una dichiarazione di guerra

© AP PhotoIsraele e Palestina
Israele e Palestina - Sputnik Italia
Seguici su
La leadership palestinese, dopo la decisione del presidente Donald Trump, che ha riconosciuto Gerusalemme come capitale di Israele non accetterà alcuna delegazione USA o il vice-presidente Mike Pence, in quanto ritiene la decisione una dichiarazione di guerra ai palestinesi.

Lo ha detto a Sputnik un membro del comitato esecutivo dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina, l'OLP, Vassel Abu-Yoseef.

"Sicuramente, la delegazione americana non è la benvenuta in tutto il territorio palestinese occupato, compreso il vice-presidente Pence. Dopo questa decisione i negoziati con gli USA non sono più in corso, può essere considerata come una dichiarazione di guerra contro il popolo palestinese e le sue autorità" ha detto il rappresentante dell'OLP.

Mercoledì scorso, il presidente Donald Trump ha annunciato il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele e la decisione di trasferire l'ambasciata americana. In precedenza è stato riferito che Trump presto manderà Pence in Medio Oriente per combattere il terrorismo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала