Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Politico palestinese: Trump non è qualificato per comandare gli USA

© Sputnik . Vladimir Astapkovich / Vai alla galleria fotograficaLa bandiera dell'Israele
La bandiera dell'Israele - Sputnik Italia
Seguici su
Il segretario del movimento di Fatah e dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina in Libano Fathi Abu al Aradat ha parlato a Sputnik.

Il segretario ha detto: "condanniamo con forza la decisione di Trump per il trasferimento dell'ambasciata americana a Gerusalemme e il riconoscimento della città come capitale di Israele. Il destino di Gerusalemme devono definirlo gli abitanti della città e i palestinesi, che la ritengono loro capitale. Consideriamo questa decisione di Trump come un attacco al processo della risoluzione politica.

Questa mossa è simile alla dichiarazione di Balfour del 1917, quando chi non possedeva la Palestina, la consegnò a chi non la meritava. Sosteniamo la posizione di quei paesi che sono intervenuti contro la decisione. È evidente che gli USA non sono mediatori obiettivi della questione palestinese, non possono favorire il raggiungimento della pace. In risposta a questo ingiusto riconoscimento il popolo palestinese resisterà con tutti i mezzi possibili. In tutti i campi profughi palestinesi in Libano ci sono proteste contro la scelta di Trump". Il politico ha detto: "questa è la nostra terra e la decisione di Trump non cambierà la situazione reale. Siamo padroni della nostra terra e continueremo a lottare per i nostri diritti in tutti i modi possibili, con l'aiuto della comunità internazionale. Non abbiamo sentito alcuna approvazione per la decisione di Trump, da tutte le parti è stata espressa anzi la sua condanna.

L'occupazione è finita, la decisione di Trump ha dimostrato che il presidente non è in grado di gestire il processo politico. Forse, è incapace di gestire uno stato così grande come gli USA, ha preso una decisione che rischia di minare pace e  giustizia, ha violato i diritti del popolo palestinese, ma anche dei musulmani e cristiani" ha detto Fathi Abu al Aradat.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала