Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le perdite del mercato di Kiev possono superare i 15 miliardi di dollari

© AFP 2021 / VASILY MAXIMOVUna delle strade di Kiev
Una delle strade di Kiev - Sputnik Italia
Seguici su
A Kiev hanno valutato le perdite per la chiusura del mercato russo.

L'economista Igor Didenko in onda a radio Sputnik ha espresso il parere che il nuovo orientamento dei mercati europei non porterà a niente di buono per l'Ucraina.  L'Ucraina ha stimato i danni per la perdita dei tradizionali mercati di sbocco dei suoi prodotti, il principale dei quali era quello russo.

"Si tratta di circa 15 miliardi di dollari" ha detto il vice-premier e capo del ministero dell'Economia Stepan Kubiv, parlando alla conferenza Fitch Ratings. Secondo il ministro, a causa del divieto di transito dei beni ucraini nel territorio russo, la Verkhovna Rada ha adottato 140 atti legislativi, ed è stata una grande sfida.

"E' avvenuto a causa dell'annessione della Crimea nel 2014 e del conflitto nell'est e la conseguente perdita del 20% dell'economia, del 7% del territorio" ha aggiunto Kubiv, sottolineando che per 27 anni in Ucraina è continuata la de-industrializzazione, è stato perso potenziale scientifico e delle professionalità, come delle apparecchiature di produzione, ormai obsolete. 

Nel 2016 è stata interrotta la zona di libero scambio tra l'Ucraina e la Russia nell'ambito degli accordi della CSI. Inoltre, i due paesi si sono a vicenda imposti un embargo sull'importazione di alcuni prodotti alimentari. Il membro dell'Unione internazionale degli economisti Igor Didenko, ha detto che le perdite reali dell'Ucraina possono essere molto superiori.

"Se parliamo di numeri, poi, il danno dell'Ucraina è abbastanza significativo. Ma i numeri che ha annunciato il ministro ucraino, non considerano molte cose. La perdita reale può essere molto più grande. Gradualmente l'Ucraina cercherà di spostarsi verso altri mercati, è attiva e bussa ai mercati dei paesi dell'UE. Ma non è così semplice e non è così facile come gli ucraini possono immaginare. Poiché gli standard, tra cui quelli legislativi, nell'UE sono notevolmente diversi da quelli del mercato russo" ha detto Igor Didenko.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала