Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'Abcasia avrà presto una rappresentanza diplomatica in Italia

© Sputnik . Mikhail Mordasov / Vai alla galleria fotograficaVeduta del litorale di Sukhum
Veduta del litorale di Sukhum - Sputnik Italia
Seguici su
La repubblica dell'Abcasia avrà presto una rappresentanza diplomatica in Italia. Lo ha annunciato il vice-ministro degli esteri abcaso Kan Taniya, durante una visita di cinque giorni in Puglia. Nel 2018 è inoltre in programma la visita di una delegazione di imprenditori e giornalisti italiani in Abcasia.

La delegazione abcasa, capeggiata dal vice ministro degli Esteri Kan Taniya è stata in Puglia dal 25 al 28 novembre, accompagnata da Vito Grittani, ambasciatore a disposizione del Ministero degli Esteri della Repubblica di Abcasia.

Il viceministro Taniya ha spiegato al corrispondente di Sputnik Italia lo scopo della visita:

"L'obiettivo principale raggiunto da questa visita è la conclusione della procedura burocratica per la registrazione ufficiale di una rappresentanza diplomatica della repubblica di Abcasia in Italia, che sarà competente anche per tutto il resto dell'Unione Europea. Abbiamo assunto lo status di ente giuridico. Nei prossimi mesi individueremo dove e con quali modalità aprire questo spazio".

La rappresentanza non avrà le classiche funzioni diplomatiche ufficiali di un'ambasciata o di un consolato, in quanto l'Italia non riconosce l'indipendenza dell'Abcasia, ma organizzerà attività di promozione ed offrirà un punto di appoggio ai cittadini di origine abcasa che si trovano in Italia.

"Lo scopo delle attività che saranno organizzate è quello di far conoscere la nostra repubblica a tutti i livelli, con iniziative di carattere sociale e culturale, ma anche sportivo ed educativo. Sarà una realtà presente agli eventi organizzati sul territorio con mostre, lezioni, presentazioni. Un altro obiettivo che ci poniamo è quello di favorire i contatti a livello universitario, organizzando scambi studenteschi" — ha aggiunto Taniya.

Infine, il viceministro ha tenuto a sottolineare come in Italia negli ultimi anni sia cresciuto l'interesse nei confronti dell'Abcasia: nel 2016 a Roma è stato aperto il primo istituto di cultura abcasa, seguito dall' Associazione Europa-Abcasia e nell'affollata conferenza stampa tenuta martedì 28 novembre a Bari, i giornalisti locali hanno rivolto alla delegazione abcasa domande non ti carattere politico, ma sulla vita, gli usi, i costumi, le tradizioni gastronomiche e le opportunità turistiche della repubblica caucasica.

Anche a questo scopo per il 2018 è prevista l'organizzazione di un viaggio di una delegazione italiana composta da imprenditori e giornalisti in Abcasia.


La Repubblica dell'Abcasia non è ancora riconosciuta dall'Italia. Le più importati nazioni che l'hanno finora riconosciuta sono la Russia, il Venezuela e il Nicaragua. Sukum, che conta circa 75 mila abitanti, è la capitale dello Stato, autoproclamatosi indipendente il 23 luglio del 1992. Lo stesso anno scoppiò la guerra con la Georgia. La popolazione, dopo la guerra, s'è ridotta a poco più di 240 mila abitanti. L'economia locale si basa sull'agricoltura, favorita dal clima simile a quello mediterraneo, e negli ultimi anni, su un turismo in forte ascesa.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала