Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ambasciata russa in USA: non limitate la libertà dei media

© Sputnik . Maxim Blinov / Vai alla galleria fotograficaLe bandiere Russia USA
Le bandiere Russia USA - Sputnik Italia
Seguici su
Gli USA dovrebbero smettere di limitare la libertà dei media russi e astenersi dall'introduzione di restrizioni varie contro i giornalisti russi, ha dichiarato l'ambasciata russa a Washington dopo la registrazione di Sputnik come "agente straniero" in USA.

"Esortiamo le autorità americane ad interrompere le limitazioni alla libertà di stampa verso i media russi e mettere fine alle diverse restrizioni contro i nostri giornalisti in USA" si legge in un rapporto pubblicato dalla missione diplomatica.  Anche la società Reston Translator è stata registrata dal ministero della giustizia americano come agente straniero. Allo stesso tempo, Sputnik, che lavora con molte aziende in tutto il mondo, non era stata ancora registrata, perché le autorità americane non l'avevano ancora richiesto. 

All'ambasciata russa queste azioni sono considerate una continuazione della politica di pressione sui media russi. "E' ovvio che ora cercano di intimidire le aziende americane che lavorano con le nostre strutture multimediali" rende noto la missione diplomatica.  

L'ambasciata ha sottolineato che l'intensificazione della lotta mediatica non farà gli interessi dell'interazione russo-americana. "Ci impegnamo per avere un dialogo costruttivo con i colleghi americani. Noi continueremo a fare del nostro meglio per non far prendere agli avversari il sopravvento e per migliorare i nostri rapporti con gli USA" si legge nella dichiarazione.  Pochi giorni fa, il Dipartimento di Giustizia USA ha introdotto RT America nella lista degli agenti stranieri, secondo una legge sugli agenti stranieri del 1938. Altri media di stato stranieri, come la BBC britannica, la cinese CCTV, il canale tv francese France 24, la tedesca Deutsche Welle, non sono nella lista. La redattrice capo di RT Margherita Simonyan ha detto che il canale ha dovuto scegliere tra la registrazione e la violazione penale, a questo proposito si congratula per "la libertà di parola americana e con tutti coloro che ci credono ancora".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала