Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Al Congresso USA si valuta taglio di pensioni e privilegi degli ex presidenti

© Sputnik . Igor Mikhalev / Vai alla galleria fotograficaCongresso USA
Congresso USA - Sputnik Italia
Seguici su
Nel Congresso degli Stati Uniti è stato proposto di limitare le pensioni degli ex presidenti fino a 200mila dollari l'anno, segnala il Washington Examiner.

Ora gli ex inquilini della Casa Bianca ricevono 205mila dollari, ma l'iniziativa non riguarda solo il loro assegno previdenziale. L'iniziatore del disegno di legge, il repubblicano Jody Hice, ha inoltre proposto di ridurre gradualmente il "tetto" dei benefit concessi agli ex presidenti, ovvero rimborsi per affitti e stipendi dei collaboratori.

Se il disegno di legge verrà adottato, questa somma si ridurrà fino a 250mila dollari entro 10 anni.

Secondo i sostenitori dell'iniziativa, gli ex presidenti guadagnano abbastanza da soli intervenendo in conferenze e vendendo libri e autobiografie, quindi non hanno bisogno di ulteriori benefici.

"Il nostro debito nazionale supera i 20 trilioni di dollari e le nostre misure proposte sono importanti per fermare la spesa incontrollata di soldi del bilancio. E' scandaloso chiedere ai contribuenti di pagare il mantenimento degli ex presidenti, che guadagnano milioni di dollari grazie a libri, conferenze e tutto il resto," — afferma la senatrice repubblicana Joni Ernst, che precedentemente aveva presentato un disegno di legge simile ai membri della commissione per la Sicurezza Nazionale del Senato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала