Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coalizione occidentale anti-ISIS risponde alle accuse russe di “ignoranza geografica”

© Sputnik . Mikhail Alaeddin / Vai alla galleria fotograficaPeaceful life in Deir ez-Zor
Peaceful life in Deir ez-Zor - Sputnik Italia
Seguici su
La coalizione guidata dagli Stati Uniti per combattere contro i terroristi del Daesh ha commentato la dichiarazione del ministero della Difesa russo, convinto che i militari americani non conoscano la geografia.

"In generale le persone scappano in direzioni nord da Deir ez-Zor per evitare di capitare nelle operazioni condotte dal regime siriano e della Russia. Ci sono informazioni che parlano di circa 200 persone al giorno che scappano nel campo profughi di Rukban nel sud della Siria", — si legge in un comunicato della coalizione.

In precedenza il comandante delle operazioni speciali della coalizione James Gerrard aveva dichiarato che migliaia di persone fuggivano dalle forze governative di Deir ez-Zor a Mayadin. Contemporaneamente ha dichiarato che la gente si sposta verso nord, nei territori controllati dalle "Forze Democratiche Siriane", nonostante Mayadin si trovi a sud di Deir-ez-Zor.

Il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa russo, il generale Igor Konashenkov, in risposta aveva osservato che da un comandante della coalizione americana "era piuttosto strano ascoltare assurdità geografiche".

Allo stesso tempo aveva sottolineato che non ci sono persone disposte a fuggire verso le "Forze Democratiche Siriane" che si trovano a Raqqa, perché la città stessa è stata distrutta dai bombardamenti della coalizione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала