Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'Iran spera nel trionfo del buon senso riguardo l’accordo nucleare

© Sputnik . Sergey Mamontov / Vai alla galleria fotograficaLa Torre Azadi a Teheran
La Torre Azadi a Teheran - Sputnik Italia
Seguici su
Il capo dell'Organizzazione per l'energia atomica iraniana (AEOI), Ali Akbar Salehi, ha espresso la speranza che nella questione della conservazione dell'accordo sul programma nucleare iraniano prevalga il buon senso, perché in gioco non ci sono solo gli interessi dell'Iran.

Salehi ha espresso il suo punto di vista sulla questione nel corso del seminario russo-iraniano, tenutosi a Mosca e dedicato al venticinquesimo anniversario della cooperazione tra la Federazione Russa e l'Iran per l'energia nucleare a scopi civili.

"Crediamo che… in gioco ci sia molto più degli interessi nazionali dell'Iran, che gli Stati Uniti vogliono danneggiare. Speriamo che prevalga il buon senso e la libertà di azione", ha detto Salehi, la cui dichiarazione è stata pubblicata integralmente sul sito dell'AEOI.

La settimana scorsa il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha detto che la Casa Bianca lavorerà con il Congresso sulle "gravi carenze" dell'accordo sul nucleare con l'Iran, firmato il 14 luglio 2015. Commentando la dichiarazione di Trump, il capo della diplomazia europea, Federica Mogherini, ha notato che non vi è la possibilità di rivedere l'accordo in tutto o in parte. Ha sottolineato che l'SVAP non è un accordo bilaterale, ma un allegato alla risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Secondo lei, nessun paese al mondo può sospendere una risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, adottata all'unanimità e che gode del sostegno della comunità internazionale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала