Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Corazzati iracheni hanno attaccato posizioni dei curdi a Kirkuk

© AP Photo / Khalid MohammedCarri armati USA "Abrams" dell'esercito dell'Iraq
Carri armati USA Abrams dell'esercito dell'Iraq - Sputnik Italia
Seguici su
Le forze armate irachene hanno usato mezzi pesanti, tra i quali carri armati americani Abrams durante un attacco nella provincia di Kirkuk, territorio controllato dalle milizie curde, comunica il Consiglio di sicurezza del Kurdistan Iracheno.

"Intorno alle 2.30 nella regione l'esercito iracheno ha attaccato le milizie curde dei Peshmerga da due fronti; da sud di Kirkuk gli iracheni hanno usato armamenti di produzione USA, i carri armati Abrams e i blindati Humvee" si legge nella dichiarazione del servizio di sicurezza del Kurdistan iracheno sull'account Twitter.

I Peshmerga hanno distrutto cinque fuoristrada blindati usati dalle dai miliziani sciiti.

Ieri le forze irachene hanno ordinato ai militari di garantire la sicurezza delle basi militari e delle strutture governativa nella provincia di Kirkuk. Il presidente del Kurdistan iracheno Massoud Barzani ha ordinato ai Peshmerga di rispondere al fuoco nemico, ma di non avanzare.

Nel comando delle forze irachene è stato dichiarato che l'esercito ha preso il controllo della centrale elettrica di Kirkuk, di una raffineria di gas e di altre strutture nella provincia.

Kirkuk e altre regioni nelle vicinanze dei confini ufficiali della regione autonoma curda sono di fatto controllate dai Peshmerga, il che provoca proteste da parte di Baghdad. Dopo lo svolgimento del referendum per l'indipendenza il parlamento iracheno ha ordinato di mandare delle truppe nella provincia di Kirkuk per recuperare il controllo della regione.

Il Premier Haider al-Abadi ha annunciato che l'Iraq non intende combattere contro i civili, e ha richiesto ai curdi di annullare i risultati del referendum per l'inizio del dialogo. Le autorità curde hanno annunciato di essere pronte al dialogo, ma che non annulleranno i risultati. Secondo la commissione per le elezioni e per il referendum del Kurdistan, il 93% dei curdi ha votato per l'indipendenza.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала