Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Russia e Turchia a confronto sulla situazione nelle aree di de-escalation in Siria

© REUTERS / Omar SanadikiLa bandiera di Siria
La bandiera di Siria - Sputnik Italia
Seguici su
I rappresentanti russi della commissione per la pace in Siria hanno contato nove violazioni del cessate il fuoco, i membri turchi tre, secondo il bollettino del ministero della Difesa russo.

"La controparte russa della commissione di collaborazione russo-turca per esaminare le questioni connesse alle violazioni della modalità di cessazione delle ostilità, ha registrato nove casi di violazione nelle province di Aleppo, dove sono state registrate 3 violazioni, a Dar'a, altre 3, a Damasco, altre 3", si legge nel comunicato.

La rappresentanza turca ha registrato tre violazioni: in provincia di Hama, una, a Damasco, due.

Nella maggior parte dei casi si tratta di colpi di armi da fuoco di piccolo calibro nelle aree controllate dai miliziani di al Nusra e dello Stato Islamico. Si precisa che durante il giorno il Centro per la riconciliazione delle parti in conflitto non ha distribuito aiuti umanitari. I medici russi hanno soccorso un uomo. 

L'accordo di adesione alla modalità di cessazione delle ostilità non è stato firmato da alcuni insediamenti. Il numero di insediamenti che hanno aderito al processo di riconciliazione non è cambiato: sono 2249. I negoziati di adesione al regime di cessate il fuoco con le forze di opposizione nelle province di Aleppo, Damasco, Hama, Homs e Quneitra sono continuati. Il numero delle formazioni armate che hanno dichiarato il proprio impegno ad accettare e rispettare i termini di cessazione delle ostilità, non è cambiato: sono 234.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала