Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Esperto: il trattato di Praga sulle armi strategiche può essere prorogato per altri 5 anni

© Sputnik . Vladimir RodionovSmaltimento armi nucleari
Smaltimento armi nucleari - Sputnik Italia
Seguici su
Il Trattato di Praga sulla riduzione delle armi strategiche (START), in scadenza nel 2021, può essere prorogato per altri cinque anni. Lo ha affermato il presidente del Forum Internazionale di Lussemburgo sulla prevenzione della catastrofe nucleare Viatcheslav Kantor.

"Ci sono informazioni affidabili sull'avvio delle consultazioni per la proroga dell'accordo di Praga per altri cinque anni. La possibilità di un tale accordo è prevista dal documento stesso, ma sarebbe molto meglio la firma di un nuovo trattato sulla riduzione delle armi strategiche", ha detto Kantor.

Secondo l'esperto, il compito più importante è quello di mantenere il trattato INF senza scadenza e vigilare che le parti ne rispettino i requisiti.

Cantor ha detto che il prossimo anno gli Stati Uniti e la Russia devono completare la riduzione delle loro armi strategiche in accordo con i termini del Trattato di Praga, ma, per la prima volta nella storia delle relazioni tra le due superpotenze nucleari, c'è una lunga fase di stallo nei negoziati sulle ulteriori riduzioni degli arsenali nucleari.

"C'è una crescente tensione a causa delle pretese reciproche sull'attuazione del programma di liquidazione dei missili a corto e medio raggio", ha osservato l'esperto.

Per Cantor, l'esperienza storica dimostra chiaramente che senza accordi sulla limitazione delle armi strategiche si rischia inevitabilmente la corsa incontrollata a questo tipo di armi.

"La risoluzione del presente trattato può portare a conseguenze critiche per l'Europa, la Russia e gli Stati Uniti", ha concluso l'esperto.

Il Forum Internazionale di Lussemburgo sulla prevenzione della catastrofe nucleare si terrà a Parigi il 9 e 10 ottobre. Al forum parteciperanno numerosi esperti mondiali che si concentreranno sul rafforzamento del regime di non proliferazione, l'analisi delle minacce nucleari del terrorismo e il contenimento di questioni regionali chiave, tra cui Corea del Nord, Iran e Pakistan.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала