Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

CNBC: il ministro russo e il supporto all'industria dello scisto USA

© Sputnik . Michail Metzel/POOL / Vai alla galleria fotograficaIl ministro dell'Energia russo Alexander Novak
Il ministro dell'Energia russo Alexander Novak - Sputnik Italia
Seguici su
La Federazione russa non sta cercando di distruggere l'industria di estrazione del gas di scisto americana, ha detto in un'intervista al canale televisivo CNBC il ministro dell'energia della Russia.

Al contrario, Mosca, ha oggettivamente contribuito allo sviluppo di questo settore dell'industria americana, riducendo la propria produzione e quindi permettendo il raggiungimento di una crescita dei prezzi, ha sottolineato Alexander Novak.

Alexander Novak, il ministro dell'energia russo, ha detto: "mi chiede di pensare per gli Stati Uniti. Non posso pensare per loro. Possiamo pensare solo per noi stessi. Costruiamo relazioni con i paesi con cui abbiamo interessi comuni in materia di sviluppo energetico, come Arabia Saudita, Iran, Turchia e molti paesi asiatici del Pacifico. In questo momento siamo in trattative per la realizzazione di progetti reciprocamente vantaggiosi".

L'intervistatore dice: "non le chiedo di parlare per gli americani, ma solo di commentare ciò che sta accadendo. Gli americani devono preoccuparsi? Si sta cercando di distruggere l'industria americana di estrazione del gas di scisto"?

Novak controbatte: "ho già risposto a questa domanda. Se avessimo cercato di distruggere la produzione di scisto, probabilmente, non avremmo tagliato la produzione di materie prime, quando i prezzi erano bassi. Così i prezzi dello scisto sarebbero scesi ancora più sotto. Al contrario, abbiamo contribuito allo sviluppo dell'industria dello scisto, riducendo la nostra produzione per far aumentare i prezzi. Questo consente di attrarre nuovi investimenti, tra cui quelli per lo scisto.

Noi crediamo che l'estrazione dello scisto sia uno dei modi di produzione di petrolio e gas, con le tecnologie tradizionali, che vengono utilizzate in tutto il mondo. Pertanto, la questione della concorrenza da parte di questo tipo di materia prima c'è, e sarà utilizzata, fino a quando non sarà trovata una soluzione per soddisfare la crescente domanda di petrolio e prodotti petroliferi".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала