Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In Serbia stanno studiando gli effetti dei bombardamenti NATO del 1999

© Sputnik . Evgeniya Novozhenina / Vai alla galleria fotograficaSerbia flag
Serbia flag - Sputnik Italia
Seguici su
E' un'iniziativa di un gruppo di medici, scienziati e militari, che ha inviato ai ministeri della Salute e dell'Ambiente in Serbia una richiesta per l'indagine delle conseguenze dei bombardamenti NATO del 1999.

"Per le malattie patologie oncologiche, faremo un confronto di terapia standard, del prima e dopo i bombardamenti. Il secondo aspetto da studiare sono le malattie autoimmuni, il terzo l'infertilità, soprattutto maschile, cresciuta di oltre cento volte, dopo l'aggressione della NATO", ha dichiarato il professor Danica Gruicich, capo del dipartimento di neurochirurgia del centro clinico della Serbia.

E' stato rilevato che, subito dopo il bombardamento, sono diventate contaminate le zone di Bujanovasta, Preshevo e Brania a sud della Serbia, vicino la linea amministrativa del Kosovo.

"E' stato più volte sottolineato, che la terra dove si è verificato il crimine di guerra è infetta, il fatto è stato reso pubblico, continueremo a partecipare alla formazione della commissione" ha detto il ministro dell'Ambiente Goran Trivan.

Si presume che gli studi vedranno la partecipazione di medici di varie specializzazioni, tra cui radiologi, epidemiologi e tossicologi, che potranno esplorare il terreno, l'acqua e l'aria, esaminare i prodotti alimentari. Dopo, il corpo di coordinamento dovrà stilare un dossier e il materiale raccolto, come osserva RTS, può essere la base per un'azione legale della Serbia ai 19 paesi membri dell'alleanza atlantica, che hanno partecipato all'attacco.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала