Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mosca valuterà rischi sui progetti energetici nel Kurdistan dopo minacce di Erdogan

Seguici su
Il ministero dell'Energia studierà i rischi per le imprese russe a seguito delle dichiarazioni del presidente turco Erdogan, che ha minacciato di chiudere gli oleodotti provenienti dal Kurdistan iracheno; inoltre per Mosca il progetto energetico di "Gazprom Neft" nella regione deve proseguire.

Lo ha detto ai giornalisti il ​​ministro dell'Energia della Federazione Russa Alexander Novak.

In precedenza il presidente turco Tayyip Erdogan aveva minacciato di fermare il transito di petrolio dal Kurdistan iracheno a seguito del referendum sull'indipendenza che si è svolto nella regione e che ha confermato la secessione dall'Iraq.

Il ministro ha inoltre ricordato che Gazprom Neft sta realizzando un progetto nel Kurdistan iracheno.

"E' un progetto di lunga data che è stato concordato con tutte le parti interessate, quindi il progetto deve continuare ad essere realizzato", ha detto.


Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала